«La natura non scende a patti»

Greta Thunberg era a Bruxelles nei giorni scorsi dove ha parlato alla Commissione Ambiente del Parlamento Europeo. Ha ricordato che lo scorso settembre oltre 7 milioni di persone sono scese in piazza, in tutto il mondo, con dati scientifici, per chiedere una inversione di rotta. Risultato: due mesi dopo il Parlamento europeo ha dichiarato l’emergenza climatica e ambientale.

Ma le misure adottate non vanno nella direzione indicata. Ha detto Greta: «Quando l’Unione Europea presenta la legge sul clima che prevede la neutralità per il 2050, di fatto state dichiarando che vi arrenderete di fronte agli accordi di Parigi, di fronte alle vostre promesse… La dura verità è che non ci sono le politiche necessarie nè la consapevolezza necessaria: siamo ancora nel pieno di una crisi che però non viene tratta come tale».

E ha concluso: «Non ci accontenteremo di un piano che non ci garantisca le migliori chance possibili di salvaguardare la vita umana. Non si negozia con la natura. Non possiamo fare un patto con le leggi della fisica. Non vi permetteremo di arrendervi, rinunciando al nostro futuro».

Il discorso integrale, sottotitolato in italiano  https://youtu.be/WVAIkovOtKg

:
Back

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli recenti

Categorie